Adattamento cinematografico del romanzo fantasy di Philip Reeve. Protagonisti ufficiali: i soliti due ragazzini che devono salvare il mondo. Protagonisti ufficiosi: Londra periodo Brexit, la Chiesa, e la stupidità umana. Londra, nei panni di una città mobile predatrice, la quale non manca di criticare l’UE. La Chiesa, che nasconde oscuri segreti dietro le sue mura inaccessibili. E l’avidità umana, travestita da passione per la ricerca e per il progresso, che va a braccetto con la stupidità dell’uomo, che invece di imparare dagli errori passati, costruisce macchine/armi sempre più potenti per distruggere la terra, volendo in 60 minuti. A me personalmente il genere distopico post-apocalittico piace poco. Il film mi è piaciuto anche meno. Attori e dialoghi non mi hanno entusiasmato. C’era proprio poco pathos. Il film buio, ma è il genere a richiederlo suppongo, tranne che per il piccolo aereo rosso che ha dato un po’ di colore e di respiro al film. In conclusione: Inquietante. Forse perchè in effetti, fenomeni quali siamo ultimamente, un futuro del genere non è poi così assurdo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...