In un paesino di montagna vive Paola. Di giorno maestra, di notte Befana. Da secoli svolge il suo lavoro di Befana con dedizione. Un unico errore le costa l’odio di un bambino che, una volta cresciuto, la rapisce per rubarle il “posto”. I suoi alunni cercheranno di salvarla, riusciranno nell’impresa? Le premesse del film, il cast erano incoraggianti. Purtroppo, a conti fatti, scialbo. Poco approfondito. La Cortellesi bravissima e simpaticissima. Ma solo alcune battute salvano il film. Come fantasy non regge al panorama internazionale. Accenno al bullismo e alla discriminazione razziale apprezzatissimo. Sperando che possa far breccia nel cuore dei più giovani, nostro futuro e degli insegnanti, che dovrebbero puntare su questi temi sociali e unire i ragazzi. Alla fine, cosa che personalmente non sopporto, finale aperto, a libera interpretazione. Insomma inesistente. Preferisco un brutto finale ad un non-finale. Primo film dell’anno. Nella speranza che i bulli, i “cattivi” in generale, si ravvedano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...